Tutti i post nella categoria: HOW TO

Mettiamo a disposizione il nostro know-how e quello dei migliori esperti in materia di temporary shop e usi di spazi creativi. Ti illustriamo passo dopo passo come camminare con le tue gambe verso nuovi impensabili orizzonti.

Costi e burocrazia: il “cruccio” dei Temporary shop

Nel nostro blog abbiamo spiegato come aprire un Temporary shop in 12 step. Oggi invece, abbiamo pensato di affrontare il “meraviglioso” mondo della burocratica che, se hai avuto la meravigliosa idea di aprire un temporary shop, dovrai conoscere. Come saprai, aprire un Temporary shop (alias Pup-up shop) è principalmente un’attività di marketing non convenzionale: potrebbe anche essere considerato un evento, in quanto la sua durata corrisponde ad un lasso di tempo predefinito, di solito molto breve (da una settimana a qualche mese). L’obiettivo è fare in modo che il brand resti impresso nella testa dei potenziali consumatori, attirare la loro attenzione, farli sentire coinvolti diventando portavoce del vostro marchio. Il Temporary shop è qualcosa di esclusivo, un’idea coinvolgente, basata su una strategia di comunicazione efficace. Per essere attuata però bisogna avviare un iter burocratico simile ai negozi fisici tradizionali. Ecco qui qualche consiglio per affrontarlo al meglio. Burocrazia Informati sulle leggi, fai in modo di mettere sempre tutto nero su bianco. Per qualsiasi dubbio puoi rivolgerti a What a Space! Il nostro team sarà certamente in grado di aiutarti. Innanzitutto …

Arredare un Temporary shop con le risorse di una startup

Oggi abbiamo deciso di darti qualche consiglio su come arredare un Temporary shop se disponi delle risorse di una startup. Il settore del retail  è in continua evoluzione ma nell’era digitale, avere un rapporto face to face con i clienti potrebbe essere la chiave per raggiungere i tuoi obiettivi di business. Per questo motivo i Temporary shop si stanno diffondendo sempre più. Ricorda però che per aprirne uno è essenziale avere una strategia di comunicazione efficace e la scelta dello spazio giusto è necessaria per stimolare la curiosità. Come puoi farlo? Puntando sul design! Purtroppo non si dispone sempre di un budget elevato che ti permetterebbe di affittare un posto esclusivo. Per questa ragione ti sveliamo i segreti per rendere indimenticabile lo stile del tuo Temporary shop. Sei Pronto? Iniziamo. Il tuo negozio è l’unica occasione che hai per far avere al cliente un’esperienza diretta con la tua azienda. Punta tutto sulla storia che vuoi raccontare del tuo brand, scegliendo bene i materiali, l’illuminazione, il layout, eccetera e sull’esperienza che vuoi che i tuoi clienti vivano quando entrano nel tuo Temporary shop. Devi sapere bene cosa stai facendo, perché e come …

Come mantenere i clienti quando chiudi un Temporary shop?

La sfida maggiore per un brand che apre un Temporary shop è sicuramente riuscire a rimanere impresso nella mente dei clienti che hanno visitato il negozio nel brevissimo periodo in cui è stato aperto. Il rischio infatti è che quando questo “scompare” la gente se ne dimentichi. Il segreto è sicuramente pianificare una campagna di comunicazione efficace, come vi abbiamo raccontato qui, ma ci sono alcuni piccoli trucchi che potrete usare. Vediamoli insieme! Un primo modo per mantenere i clienti è sicuramente informarli sulle prossime iniziative in programma, non appena lo store sarà chiuso. Stai per aprire un Temporary shop in un’altra città? Lancerai un nuovo prodotto? Organizzerai un evento, un meeting, una conferenza? Dillo alle persone, ai tuoi clienti o semplicemente ai visitatori dello shop! Parlare con le persone la prima volta che entrano nel negozio è importante, ma è anche fondamentale mantenerti in contatto con loro: attraverso i social media, il tuo sito web, il telefono, la mail o qualunque altro mezzo ti possa venire in mente: potresti inviare gadget, biglietti da visita, un biglietto o una …

Ed è Sopralluogo virtuale: guarderai tutti gli spazi da casa tua!

Cari Space User e Space Owner, da poche settimane, tramite la piattaforma di What a Space è possibile effettuare il Sopralluogo virtuale, grazie ad un video virtuale: una chiamata che avverrà tramite smartphone al momento della visita. Abitate a Bologna ma lo spazio dei vostri sogni è a Milano? Avete prenotato più visite alle location, magari in città diverse e non potete essere lì presenti fisicamente? Da oggi What a Space vi permette di guardare i luoghi che vi interessano per organizzare eventi e meeting, o aprire Temporary shop, shop sharing, direttamente da casa, dal lavoro, dal mare, o dovunque voi siate, comodamente seduti alla vostra scrivania! Com’è possibile? Abbiamo cercato, come sempre, di venire incontro alle vostre esigenze e abbiamo pensato di rendervi ancora più semplice e veloce la scelta dei posti! Il Sopralluogo virtuale infatti, funziona in modo molto facile: consiste in una videochiamata, tramite la piattaforma di What a Space. Come si prenota un sopralluogo virtuale? Come si accede? Quando e come avviene la videochiamata? Rispondiamo a tutte queste domande sul nostro sito. Per ogni tipo …

How-To Guide: aprire il tuo Temporary shop in 12 step

Stai per affrontare l’emozionante compito di lanciare un temporary shop? Ci stai pensando, ma non sai ancora a cosa vai incontro? Sarà bello, promesso! Oggi vogliamo aiutarti e darti gli strumenti fondamentali per realizzare un’esperienza di successo. Leggi come fare in 12 punti Idea Per realizzare il tuo Pop-up store (alias “Temporary shop”) devi avere un’idea: qual è la storia che vuoi diffondere? Come presenterai il tuo prodotto, il tuo evento o servizio? Una vaga idea non sarà sufficiente per trovare la posizione perfetta. Come fai a scegliere il negozio adatto, se non conosci la direzione verso cui stai andando e l’obiettivo che vuoi raggiungere? Chiediti: qual è il tuo punto di forza? Non perderlo mai di vista. Una volta individuato, non lo devi più mollare! Ma non spaventarti, non devi sapere tutto dall’inizio: durante la realizzazione del progetto troverai le risposte che cerchi. Finalità Prima di tutto devi capire qual è il tuo obiettivo. Cerchi nuovi clienti? Testi la commerciabilità dei tuoi prodotti? Vuoi aumentare il volume delle vendite? Vuoi essere parte di una campagna …

Caro Space Owner: ecco la Guida al Sopralluogo fisico del tuo spazio

Si dice che un’immagine valga più di mille parole, ed è vero. Ma una visita di persona vale ancora di più! Caro proprietario di uno spazio bellissimo ma al momento sfitto, sai come presentarlo al meglio? Quando gli Space User ti contattano per una richiesta di affitto del tuo spazio, significa che la localizzazione, le foto e la descrizione che hai dato hanno stimolato il loro interesse. A consolidarlo ci pensa il sopralluogo: un’opportunità per loro di vedere e toccare con mano cosa avranno a disposizione, e un’occasione per te di illustrarne ancora meglio le peculiari caratteristiche. Ma come affrontare al meglio un sopralluogo? Basta seguire poche e semplici regole, prima, durante e dopo il sopralluogo stesso per assicurarsi di presentare lo spazio al meglio e concludere l’affare con il potenziale Space User. Queste sono alcune delle domande a cui ti aiuteremo a rispondere: Come sistemare l’interno dello spazio prima del sopralluogo? In che ora o momento del giorno è meglio organizzarlo? Cosa fare all’arrivo dello Space User? Per rispondere a queste e altre domande e …

Come sfruttare al meglio il mondo degli affitti temporanei

Gli affitti a lungo termine dei negozi sono in crisi, lo sappiamo. Perché? Prevedere il futuro è sempre più difficile, e brand sia piccoli che grandi hanno bisogno di rinnovarsi in continuazione, testare il mercato più frequentemente di prima, e adattarsi ai gusti dei consumatori che sempre di più navigano fra online e offline senza soluzione di continuità. Ma la soluzione c’è, si chiama Temporary e il mercato se n’è accorto. Nella sola Milano sono nati nel giro di pochi anni più di 70 temporary store in continua evoluzione, dimostrando come questa formula sia perfetta sia per le aziende che per i proprietari degli spazi che altrimenti li terrebbero sfitti. Come sfruttarlo al meglio? Rispondendo a poche ma efficaci domande per individuare la strategia migliore. 1 – Chi sono e cosa voglio? Essere un piccolo brand appena nato sul web non è facile. I competitor sono sempre di più e stare al passo con i tempi é sempre più difficile. In fase di startup inoltre, il budget a disposizione per attività di promozione e marketing può …

NEW! Ecco la Guida What a Space 2016 per gli Space Owner

Come promesso, siamo felici di lanciare la seconda delle nostre Guide 2016 dedicata ai nostri Space Owner, ovvero i proprietari degli spazi disponibili su What a Space, la prima piattaforma web per l’affitto temporaneo di spazi commerciali. Tantissimi creativi, giovani professionisti e grande aziende stanno cercando lo spazio giusto per far conoscere i loro prodotti, organizzare eventi, aprire un temporary store o fare Shop Sharing: se hai uno spazio al quale vuole dare nuova vita, perché aspettare? Utilizzare la piattaforma è semplice e veloce, e per aiutarvi a sfruttarla al massimo abbiamo creato questa guida.   Scarica gratuitamente la guida a questo link: http://www.whataspace.it/downloads/creazione-annuncio.pdf A breve lanceremo anche altri materiali utili per sfruttare al massimo il mondo del temporary retail. Stay tuned!

Shop Sharing: come trovare lo spazio perfetto

Ormai in città si condividono un sacco di cose. C’è il car sharing, il bike sharing e perfino lo scooter sharing. Per rendere la vita più facile, e anche meno costosa. Allora perché non condividere anche uno spazio commerciale? Si chiama Shop Sharing, e riguarda la vendita di tipologie di prodotto diverse, non in competizione tra loro (meglio se complementari) all’interno dello stesso negozio. Abbiamo parlato del perché una soluzione simile può essere un ottimo strumento di vendita e promozione per il vostro brand, per cui adesso vi daremo un paio di dritte su come scegliere lo spazio perfetto per farlo. 1 – Conosci i tuoi potenziali clienti Il tuo prodotto ha un target specifico, giusto? Ampio o ristretto che sia, ha sicuramente delle caratteristiche identificative, dei gusti ben definiti, delle abitudini diverse da altri. Se sai chi è il tuo cliente tipo, scopri dove vive o dove lavora e scoprirai qual è la zona migliore per fare shop sharing nella tua città. 2 – La qualità è meglio della quantità Forse penserai che il posto migliore dove …

Pop Up: le metriche da tenere d’occhio

Per un brand nato e cresciuto sul web, provare ad esplorare il mondo offline attraverso un temporary store o un pop up shop può essere una sfida ricca di preoccupazioni. Quale location scegliere? Quanto tempo dedicarvi? Cosa fare esattamente in-store per assicurare ai clienti un’esperienza memorabile? Le domande sono tante, ma anche le possibilità e lo spazio per lasciare libera la creatività. Con un accorgimento: misurare alcune metriche specifiche per questo tipo di attività che potranno aiutarvi a capire quali sono i segreti del mestiere e a fare le scelte giuste per il futuro. La chiave? I consumatori. 1. Visite in-store Nel caso di un pop up shop, il numero di visite in store di solito supera di gran lunga le vendite. Questo perché lo scopo è quello di coinvolgere il “pubblico” per far conoscere il proprio brand, con l’obiettivo di creare nuovi clienti fidelizzati. Misurare il numero di visite al vostro store permette di quantificare la risonanza del vostro brand in una data zona della città, capire quante persone ne vengono a conoscenza e con quali …